Ichthyophthirius multifilis, Ichthyophtiriasi, Ichthyo, Oodinium, seconda ed ultima parte

Questi parassiti finché sono protetti dalla mucosa dei pesci non possono essere uccisi, mentre la notte quando si "staccano" per riprodursi liberi sul fondo dell'acquario sono vulnerabili e solo allora la cura può avere il suo effetto. Questi parassiti hanno un loro orologio biologico interno, quindi spengere le luci può non essere sufficiente ad ingannarli e bene quindi spengere le luci comunque verso il calar del Sole e solo in questa fase immettere la medicina adeguata. Acquistate medicinali di marche riconosciute e testate da anni in acquario e ovviamente usate le dosi consigliate; se si tratta di medicinali con sostanze assorbibili dal carbone attivo (verde di malachite, blu di metilene) è bene che lo togliate per il periodo necessario alla cura, per poi rimetterlo per adsorbire (intrattenere molecole assorbite) la medicina residua. Essenziale è controllare che la temperatura nel vostro acquario non abbia oscillazioni repentine al suo interno, la pompa deve “sfogare” bene il suo getto permettendo alla temperatura di uniformarsi, per questo motivo è anche fondamentale controllare la collocazione e la potenza del proprio apparato riscaldante. La malattia può trovare un percorso piu’ veloce e distruttivo laddove ci siano problemi di acqua inquinata e pesci mal nutriti. Buona norma è agire in una triangolazione di cura+analisi dell’acqua+ottimo cibo ricco di vitamine. Altra cosa è monitorare la preziosa flora batterica del filtro che in parte se non addirittura tutta può essere distrutta dal curativo introdotto in acqua, quindi in fase di cura dei pesci l'ossigenazione deve essere garantita al meglio, sia per aiutare i pesci nella malattia e sia per non rischiare di uccidere i batteri utili nel filtro e/o nell'acquario, molto spesso mi è capitato di assistere a cure consigliate senza gli appositi accorgimenti sopra descritti, di conseguenza i pesci guariti dalla malattia morivano i giorni a seguire per l'accumulo dell'ammoniaca nell'acqua. Home»

Acquari MGA©