Le pompe centrifughe, seconda ed ultima parte

Parlando di questo vorrei anche consigliare di munire il proprio acquario di un piccolo gruppo di continuità apposito o per PC, dove andremmo a collocare un areatore a bassa tensione con due uscite una per dentro l’acquario e una per dentro il filtro, questa operazione garantirà in caso di black-out la salvezza dell’acquario nel suo insieme (pesci e flora batterica) oppure potete collegarci direttamente la pompa principale o quella secondaria. Fattore determinante per l’acquisto di una pompa di qualità è la caratteristica definita “prevalenza” con la quale si identifica la possibilità di portare l’acqua da terra fino ad una determinata altezza, questa caratteristica evidenza moltissimo la qualità della pompa in esame. Una prevalenza elevata è abbinata a pompe di un certo livello professionale, tanto piu’ è alta la prevalenza tanto piu’ la pompa mantiene la sua capacità di far circolare l’acqua dichiarata ad un altezza infieriore. Facciamo l’esempio che se io monto una pompa professionale con una prevalenza dichiarata e presunta di 10 m, ad una altezza di 1 m del mio acquario avrò una bassissima perdita di efficienza, non solo, una pompa professionale ad alta prevalenza riesce a mantenere un forza di spinta notevole evitando cosi’ di posizionare per es. in un acquario di invertebrati marini ulteriori pompe di movimento a vista. Un acquario di qualità è determinato dagli accessori ad esso abbinato, se io ho un acquario di elevato costo solo per i vetri il mobile e le rifiniture estetiche non significa che sia valido nel suo funzionamento, meglio una “bacinella” ma con accessori professionali. E’ meglio quindi sempre scegliere un acquario senza accessori e acquistare questi a parte, non esiste nessuna azienda che riesce a produrre tutto l’occorrente di qualità, ognuna può eccellere in qualche prodotto, ma mancare in altri. Molto meglio sono quelle aziende che negli acquari di vendita si avvalgono direttamente di altre aziende per i componenti complementari di riconosciuta affidabilità senza rischiare di produrre loro stessi un accessorio del quale non sono esperti (come avviene nel settore automobilistico per esempio). Riepilogando le pompe d’acquario devono essere di qualità, di marche consolidate, soggette a manutenzione periodica, i raccordi vari (tubi-curve ecc.) devono essere esattamente della sezione indicata sulla pompa e non presentare mai strozzature di sorta ed è una buona accortezza usare delle fascette serranti nei passaggi esterni all’acquario onde evitare eventuali perdite d’acqua dovute all’indurimento di alcuni tubi nel tempo. Home»

Acquari MGA©