Illuminazione acquari

Mettere chiarezza per quanto riguarda la “luce” in acquario è un compito difficile, ma necessario perchè purtroppo girando per negozi d’acquari o sui vari forum mi rendo conto che c'è ancora molta confusione quindi proverò a dare il mio contributo sintetizzato, ma spero perlomeno chiarificante. La mia istruzione adolescenziale inizia proprio dal settore elettrotecnico e questo ha giocato un ruolo fondamentale per comprendere al meglio la tecnologia a disposizione degli acquari. Farò solo alcune precisazioni allo scopo di fare chiarezza per tutti i neofiti che si sono affacciati ai miei articoli nella speranza di sbrogliare la matassa per evitare grandi errori senza pretese di costruire un oceanografico. Arriviamo al punto prendendo come riferimento la luce solare come monito nella scelta delle lampade che deve avere uno spettro solare riprodotto più fedelmente possibile. Chi vi parla consigliandovi una T5 o T8 al posto di un faro HQI o LED già sottolinea l’errore d'identificare nelle diverse tecnologie le proprietà giuste o no per il nostro acquario. La tipologia di costruzione fisica di una lampada non fà la lampada giusta, ad oggi si può produrre ognuna delle suddette lampade con le caratteristiche necessarie al nostro scopo. Spiegandomi meglio, se io acquisto un faro HQI con lo giusto spettro luminoso è meglio di una T5 a spettro sbagliato punto, spesso un azienda produttrice di illuminotecnica produce una lampada con ottime caratteristiche tecniche, noi acquariofili la proviamo con notevoli risultati e automaticamente è la categoria di lampade che diventa la migliore e non il modello specifico. ...segue»

Acquari MGA©