L’alimentazione dei pesci d'acquario, quinta parte

E' buona indicazione controllare nell'etichetta il quantitativo di ceneri residue del mangime industriale, queste ceneri sono appunto tali e non vengono metabolizzate dagli organismi acquatici, ma diventano solo elementi inquinanti, ciò non toglie che un prodotto (a parità di peso netto) che abbia più ceneri grezze di un altro sia qualitativamente peggiore, prima bisognerebbe conoscere la qualità delle materie prime rimaste biodisponibili. Per tutti i tipi di mangime addizionate sempre qualche goccia di multivitaminico seguendo attentamente le corrette condizioni d'uso e conservazione. La somministrazione del cibo in acquario deve essere particolarmente curata nella sua modalità di esecuzione, in maniera da riempire effettivamente lo stomaco dei nostri Amici pesci e non il nostro acquario ed il suo filtro. Prendetevi tutto il tempo che occorre, quindi dedicate un momento della vostra giornata a questo compito, ci vogliono dai 20 ai 30 minuti ed è un momento di scambio affettivo importante con i vostri pesci che vi aspettano come un cagnolino aspetta la sua dose di coccole. Individuate in acquario l’angolo piu’ idoneo a questo compito, quando concepite l’arredamento dell’acquario progettatelo in funzione di lasciare una striscia di sabbia pulita vicino al vetro frontale dove il mangime in avanzo possa essere facilmente trovato dai pesci. Se avete delle specie che si nutrono dalle mani tanto meglio, cosi’ quando opererete all’interno della vasca essi assoceranno le vostre mani a qualcosa di piacevole e non di traumatico. ...segue»

Acquari MGA©