L'areatore, terza ed ultima parte

Altro indispensabile accessorio complementare da non dimenticarsi assolutamente e la cosiddetta “valvola di non ritorno” un piccolo raccordo che permette il passaggio dell’aria ma non il ritorno dell’acqua, questa valvola serve se l’areatore viene posizionato al di sotto del livello d’acqua dell’acquario in quanto in caso di spegnimento dell’apparecchio l’aria all’interno crea un effetto risucchio che oltre a bruciare l’areatore inizia a svuotare l’acquario! Altro fattore importante da spiegare e come collegare un rubinetto di riduzione flusso dell’aria nel tubo, alcuni areatori sono dotati di propri regolatori elettronici o meccanici di potenza con i quali agire facilmente sul flusso d’aria senza rovinare l’apparecchio, in altri areatori d’acquario non è prevista una regolazione del flusso e quindi spesso ci si procura un semplice rubinetto apposito, la strozzatura del rubinetto però riduce forzatamente il flusso a discapito della rottura della membrana. Per evitare di rompere la membrana d’aria basterà collegare due rubinetti invece di uno creando un sfogo di ritorno dell’aria, cosi’ facendo l’areatore lavorerà sempre a regime e la pietra porosa potrà essere regolata secondo necessità. L’immissione dell’aria forzata in acquario permette lo scambio gassoso tra acqua ed aria come avviene nella superficie dell’acquario attraverso il movimento della pompa, questo scambio permette all’ossigeno dell’aria di introdursi nel nostro acquario essendo esso piu’ stabile in acqua che in aria, al contrario però abbiamo una perdita di anidride carbonica esattamente per il motivo inverso, è logico quindi che in un acquario ricco di piante munito di impianto di anidride carbonica useremo l’areatore solo in caso d'emergenza. Questo processo definito scambio gassoso in natura avviene oltre che per il movimento dell’acqua anche per l’azione dei venti, tuttavia con questo processo assorbiamo anche sostanze chimiche presenti nell’aria e per questo e bene sopratutto nelle città di non far mai mancare del buon carbone iperattivo all’interno del filtro. Home»

Acquari MGA©